Top
 

Cracovia

Guida su Cracovia

Cracovia

Cracovia è il cuore della cultura polacca ed è immersa nella storia. Se sognate di venir qui per rilassarvi e per assorbire la storia e la cultura del luogo, non rimarrete certo delusi. Numerosi caffè, ristoranti, musei, bar e club aspettano solo di essere visitati e vissuti. La città è davvero piena di attrazioni e se vi state chiedendo quali siano le cose migliori da visitare assolutamente, ecco l’articolo perfetto per voi!

Tra i tesori della città c’è la collina di Wawel, che ospita sia la Cattedrale di Wawel che il Castello di Wawel, entrambi imperdibili.

1. Cuore politico e culturale della Polonia nel 16° secolo, il Castello di Wawel è un forte simbolo di identità nazionale. Oggi ospita un museo con cinque sezioni distinte, ognuna delle quali richiede un biglietto separato per essere visitata. A nostro avviso le aree più suggestive sono le Stanze di Stato e gli appartamenti Reali. Dal 2012 all’interno del Castello è esposto uno dei capolavori del maestro Leonardo da Vinci: “La dama con l’ermellino“.

  • Come arrivare: Il Wavel si trova nella parte alta di Cracovia, si può raggiungere a piedi dalla Città Vecchia o in Tram (fermata Wawel, linee 9, 10, 13, 19, 22, 24)
  • Orari di apertura: dalle 6 alle 19 (aprile/settembre), dalle 6 alle 20 (maggio/agosto), dalle 6 alle 17 (novembre/febbraio), dalle 6 alle 18 (marzo e ottobre).

2. La conversione cattolica della Polonia e la sua ascesa come importante sede della cristianità è un elemento storico-cultrale strettamente legato all’identità della nazione. L’emblema di ciò è la Cattedrale del Wawel, situata nell’omonima collina, poco distante dal castello. Per oltre 400 anni è stata la cattedrale dei re polacchi, e le sue volte hanno visto il regno cadere e rialzarsi più volte nel corso dell’ultimo millennio.

  • Come arrivare: Il Wavel si trova nella parte alta di Cracovia, si può raggiungere a piedi dalla Città Vecchia o in Tram (fermata Wawel, linee 9, 10, 13, 19, 22, 24)

3. Cracovia offre tantissime piazze affascinanti, ciascuna con le proprie caratteristiche e la propria storia, ma tra tutte spicca la piazza centrale: Rynek Główny.
Quì sorgono la Basilica di Santa Maria ed il Mercato dei Tessuti, sede della galleria di pittura polacca, a sua volta sezione del Museo nazionale.

  • Come arrivare: E’ il cuore del centro cittadino, collegata con tantissime linee del tram. Si trova a 600 Metri dalla stazione Centrale.
  • Orari: visitabile sempre

4. La Basilica di Santa Maria, situata nel centro storico cittadino, è una delle attrazioni da non perdere assolutamente. I suoi interni, recentemente restaurati, sono un incredibile sfoggio di opulenza gotica. La pietra miliare è ovviamente l’altare gotico: un Polittico di 13 metri realizzato nel 15° secolo da Veit Stoss.

  • Come arrivare: Situata nella Rynek Główny, che si trova a 600 Metri dalla stazione Centrale.
  • Orari: dalle 11 alle 18 dal Lunedì al Venerdì, dalle 14 alle 18 la Domenica

5. Circa 14 km ad est di Cracovia si trova la Miniera di Sale del Wieliczkapatrimonio UNESCO.
Si tratta di un misterioso groviglio di pozzi, camere e tunnel scavate in profondità, con sculture scolpite a mano da blocchi di sale. La miniera si estende per 300 km, distribuiti su nove livelli di profondità; il più profondo arriva a 327 metri sotto terra.

  • Come arrivare: Wieliczka si trova a 10 km da Cracovia. Dalla Stazione Ferroviaria Centrale partono il treno suburbano ed il minibus. Si può arrivare anche con il bus (prendere la linea 304 alla fermata Kurniki nei pressi della Galeria Krakowska e scendere alla fermata Wieliczka Kopalnia Soli, munirsi di biglietto giornaliero con tariffa Strefa I + II Aglomeracja)

6. La collezione Czartoryski fu iniziata nel 1795 dalla principessa Izabela Fleming, la quale intendeva conservare e preservare il patrimonio artistico nazionale. Purtroppo la collezione ha avuto una storia alquanto turbolenta. Durante la Seconda Guerra Mondiale molte opere furono saccheggiate dai nazisti. Molte vennero successivamente recuperate, ma non tutte! Ad oggi mancano ancora 840 reperti, tra cui un dipinto di Raffaello.
L’opera più famosa è senza dubbio la “Dama con l’ermellino”, ma questa è temporaneamente esposta nel Castello del Wawel per permettere alcune ristrutturazioni dell’edificio museale.
Il museo è aperto dal Martedì al Sabato dalle ore 10:00 alle 18:00, e la domenica dalle ore 10:00 alle 16:00.

  • Come arrivare: in Bus (linee 124, 152, 424, 502 e 512) o in Tram (linee 2, 3, 4, 5, 12, 13, 14, 15 e 24)

La principale piazza del mercato, Rynek Glowny, è un enorme spiazzo di 40.000 metri quadrati che ospita edifici impressionanti in stile gotico e rinascimentale: la location perfetta per prendersi un caffè da gustare passeggiando nel Palazzo del tessuto (Sukiennice), l’edificio più famoso in questa piazza risalente al XV secolo. Il centro commerciale presente oggi a piano terra è ideale per l’acquisto di regalini e souvenir, mentre al primo piano la Collezione d’Arte Contemporanea Malopolska raccoglie pezzi unici dell’arte polacca. Un’attrazione decisamente sottovalutata dai turisti è lo Zoo di Cracovia, a soli 10 km ovest dal centro. Con i suoi 2 chilometri quadrati di bosco, non è solo il luogo ideale per una gita con tutta la famiglia, ma è anche il nascondiglio perfetto dal frastuono della città. La Cracovia Card è il modo migliore per vedere più luoghi possibili e risparmiare allo stesso tempo: per due, tre giorni avrete accesso libero a tutti i bus e i tram della città e ingresso gratuito a circa trenta musei.

MANGIARE A CRACOVIA:

La cucina tradizionale polacca nasce da un incrociarsi di diverse influenze, sempre a partire da erbe e spezie locali. La caccia era un tempo il passatempo preferito dai polacchi, il che rende i piatti a base di selvaggina – come l’anatra su base di funghi – una delle specialità favorite dalla tradizione. La regione è ricca di acque minerali di alta qualità e di alberi da frutto eccezionali con cui produrre succhi deliziosi. Il tè rimane però la bevanda usuale servita normalmente con zucchero e una fettina di limone. Tra gli alcolici preferiti vi è la vodka polacca, piuttosto potente, con contenuto alcolico che si aggira su 40-45%.

Post Tags:

Sorry, the comment form is closed at this time.