Top
 

Giappone e Tokyo

Giappone e Tokyo

Quante ore di volo ci vogliono dall’Italia al Giappone?
Il diretto Roma – Tokyo dura 12 ore.

Fuso orario?
In Giappone sono 7 ore avanti rispetto all’Italia quando c’è l’ora legale in Italia e 8 ore (sempre avanti) durante l’ora solare in Italia. Il Giappone non adotta l’ora legale.

Quali sono i cibi tradizionali?
Cibi tradizionali giapponesi sono: sushi (pesce crudo su base di riso), sashimi (pesce crudo tagliato a fettine), misoshiru (zuppa a base di pasta di soia), soba (provate gli yakisoba!), udon e ramen (simili agli spaghetti, si mangiano in versioni sia fredde sia calde), shabushabu e sukiyaki (verdure, carne e tofu serviti in una grande pentola), tempura (crostacei e verdure fritti), tofu (simile al formaggio, ma derivato dai fagioli di soia), onigiri (palle di riso condito in diverse maniere), takoyaki (polpette di verdura e polpo o verdura e gamberi), okonomiayki (tipico di Oaska, ha una base di farina e uova e sopra diversi e gustosi ingredienti come vari tipi di verdure, gamberi, uova, salse giapponesi, tonno essicato, ecc).

Le posate giapponesi sono i bastoncini di legno, chiamati Hashi, ma usano anche il cucchiaio per la zuppa di miso.

È necessario effettuare dei vaccini?
No, non ci sono vaccinazioni obbligatorie da effettuare.

Qual è il periodo migliore per visitare il Giappone?
I mesi migliori per visitare il Giappone sono da marzo a maggio in primavera e da settembre a novembre in autunno, ma chi ama i mesi invernali si potrà godere il Giappone anche in inverno, quando il clima è soleggiato e secco, raramente le temperature scendono sotto lo zero, eccetto che nelle zone del centro e del Nord.

In quale periodo posso vedere i ciliegi in fiore?
Essendo un evento naturale, si può parlare solo di statistiche e non di date certe, valide ogni anno e dipende anche dalla zona del Giappone che visiterete. In base alle date degli ultimi anni, ci sono probabilità di assistere alla fioritura dei ciliegi dalla fine di marzo agli inizi di aprile, indicativamente. Infatti, nel 2013 a Tokyo ci sono stati dal 16 al 22 marzo, nella zona di Kyoto dal 22 al 30 marzo; nel 2014 a Tokyo dal 25 al 30 marzo, a Kyoto dal 27 marzo al 2 aprile.

Che documenti servono? È necessario il visto?
Per entrare in Giappone è necessario essere in possesso del passaporto in corso di validità. Per il rilascio: Polizia di stato. Per i cittadini italiani che vogliono soggiornare in Giappone per turismo, per un periodo non superiore ai 90 giorni, non è richiesto nessun visto.
Il visto è necessario qualora si voglia soggiornare più di 90 giorni o per motivi diversi dal turismo.

In Giappone sono accettate le carte di credito e postepay?
Il mezzo di pagamento più diffuso in Giappone sono i contanti. Generalmente le postepay non sono accettate, mentre negli hotel sono accettate le carte più diffuse come Visa, Mastercard, American Express, così come nei ristoranti internazionali (per es. Bubba Gump, Hard Rock Café, ristoranti tedeschi, inglesi, ecc.) ma in moltissimi ristoranti giapponesi e nei negozi purtroppo accettano solo contanti.

AVVISO: Dal 19 aprile 2013 (tuttora valido a ottobre 2016) è temporaneamente sospeso il servizio di prelievo negli Atm, quindi anche nei 7-eleven, con bancomat del circuito Maestro e Cirrus munite di chip ed emesse fuori dal Giappone, mentre non ci sono problemi con le carte di credito MasterCard, Visa (no postepay) e American Express. Generalmente, le carte di credito funzionano mentre con i bancomat ci sono dei problemi.

Qual è la situazione sanitaria?
L’assistenza sanitaria in generale è molto buona. I medici locali sono preparati e gli ospedali ben organizzati. Si riscontrano tuttavia difficoltà a reperire medici e personale paramedico in grado di parlare lingue straniere.
I costi per l’assistenza sanitaria sono molto elevati, pertanto si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese in caso di necessità.

Quali sono i numeri di emergenza?
I numeri da chiamare in caso di emergenza sono il 119 per contattare l’Ambulanza o i Vigili del Fuoco (attivo 24/24 anche in lingua inglese) e il 110 per la Polizia.

Il mio cellulare funzionerà in Giappone?
Funzionano tutti i cellulari UMTS, ossia quelli 3G (di terza generazione), ma non quelli GSM, ma ormai tutti i cellulari sono umts quindi non ci sono problemi.

Chiamate verso l’Italia
Il mio consiglio è di comunicare via Skype (sia chiamate che chat), appena si ha una connessione internet (in hotel, in molte stazioni della metro, nelle varie catene di fast-food ecc.).

Wifi in Giappone
Se volete sempre internet sul vostro telefono, potete noleggiare in Giappone un pocket wi-fi che vi permette l’utilizzo illimitato di internet per tutta la durata del soggiorno.

Che mezzo di trasporto è più conveniente usare?
La metro è il mezzo più conveniente e più comodo per spostarsi all’interno di una città (soprattutto città come Tokyo), oppure in bus (per esempio a Kyoto), mentre per spostarsi da una città all’altra sono consigliabili i treni della JR, inclusi i famosi treni proiettile (Shinkansen); per sapere se ti serve il japan rail pass.

È valida la patente italiana?
Per guidare in Giappone, a partire dal 1° dicembre 2013, gli italiani non residenti in Giappone devono munirsi di patente internazionale rilasciata dall’Italia ai sensi della Convenzione di Ginevra del 1949 (modello ‘Ginevra 1949’).
Non è dunque più valida la regola secondo la quale gli italiani non residenti in Giappone potevano guidare con la patente italiana tradotta ufficialmente dalla JAF o dalle autorità consolari italiane.

Chiamate e prefissi
Per chiamare l’Italia dal Giappone, il numero da comporre è 01039, seguito dal prefisso (incluso lo zero iniziale) e dal numero che si intende raggiungere.
Sono in commercio numerose schede internazionali, acquistabili presso i Convenience Store.

Sorry, the comment form is closed at this time.